DENTISTI CROAZIA ...il tuo nuovo sorriso a prezzi vantaggiosi

Clinica "Bilek" Abbazia - 120 anni di tradizione
Via Marsala Tita 65
Abbazia (Opatija) - Fiume (Rijeka) - Croazia
tel. 00385 98 609 792 (parliamo l'Italiano)

preventivo gratuito via e-mail: clinica.abbazia@gmail.com

bilek dentisti
Dentisti in Croazia Dove siamo in Croazia? Come procedere? Interventi dentali Interventi d'estetica Tempi Garanzie Prezzi Preventivi online Qualità Blog

Dentisti in Croazia
Dove siamo in Croazia?
Listino prezzi Blog
Preventivo online

preventivo gratuito dentisti

consigli e informazioni dentistiche ed estetiche per telefono

prima visita con radiografia gratis

articolo sole 24 ore su dentisti in Croazia

120 anni di attività continuata

esclusivo uso di materiali certificati

radoppiato il periodo di garanzia regolare

recensioni e opinioni


Denti fissi in 24 ore

Fare dei denti fissi in sole 24h e non spendere un patrimonio - questo è la pubblicità che spesso troviamo da diversi studi dentistici in Croazia ma anche al estero. La soluzione che si propone è l’implantologia totale a carico immediato realizzata con protesi (ponti circolari) di tipo "Toronto”. L'implantologia viene realizzata di solito con 6 impianti alla parte superiore e 4 impianti alla parte inferiore (sistema “all-on-four”, “all-on-six”). Alcuni dentisti per diminuire il costo la propongono su 4 impianti anche per la parte superiore. Nel testo che segue, per distinguerla da altre soluzioni, questa protesi viene chiamata protesi Toronto.

Toronto protesi fissa protesi semimobile

Protesi di tipo "Toronto" realizzata a carico immediato con sistema all-on-four - contiene la parte "rosa" della gengiva artificiale e viene fissata con delle viti.

SOLUZIONE DA EVITARE

Protesi circolare fissa ("normale") in porcellana su 6 impianti - non contiene la parte "rosa" che rappresenta la gengiva artificiale ma solo la parte "bianca" cioè la parte ceramica che rappresenta i denti.

MIGLIORE SOLUZIONE MA MOLTO COSTOSA (6000-8000 Euro/arcata)

Protesi semi-mobile su 4 impianti - contiene la parte "rosa" della gengiva artificiale e viene fissata con dei attacchi speciali.

OTTIMA SOLUZIONE ECONOMICA (2570 - 3210 Euro/arcata)


La protesi Toronto è una protesi in acrilato, materiale plastico o eventualmente in ceramica ibrida che non ha da fare con la ceramica che viene utilizzata per le normali protesi fisse. Questa protesi è simile ad una dentiera, solo che non contiene la parte estesa che va a contatto con il palato ma è comunque composta dalla parte “rosa” (gengiva artificiale che va a contatto con la gengiva propria) e la parte “bianca” che rappresenta i denti. La protesi Toronto con sistema "all-on.4/6" viene avvitata ai impianti in forma fissa con delle apposite viti, cioè il paziente non la può togliere. Per questo motivo viene definita di essere una protesi fissa anche se in comparazione con la protesi fissa "normale" in porcellana sia per l'estetica ma soprattutto per la funzione è molto peggiore. In poche parole qui parliamo di una dentiera fissata su impianti.
Per capire meglio, la "normale" protesi fissa in porcellana ("ponte circolare") è molto diversa dalla protesi Toronto. La prima differenza è che viene fatta in porcellana che garantisce una massima estetica e funzionalità e non in materiale plastico. Poi, questa non contiene la parte della gengiva artificiale ma solo i denti (parte “bianca”). Infine, questa per essere fissata richiede da 6 a 8 impianti/arcata. Economicamente, costa in circa il doppio che la protesi Toronto. Il costo varia dal num. di impianti che deve essere fatto e si aggira da 6000 a 8000 €uro/arcata.
Proprio per questo motivo economico, molti pazienti chiedono della protesi Toronto che costano la metà ma anche di meno. Purtroppo, la protesi "Toronto" con il passare del tempo, spesso provoca un grosso problema: Avendo la parte "rosa" della gengiva artificiale che va a contatto con la gengiva propria, il cibo con il tempo si infiltra tra di loro. Questo cibo infiltrato difficilmente si pulisce anche con dei idropulsori e va a marcire sotto questa gengiva artificiale. Di conseguenza, irrita la gengiva propria, provoca infiammazioni, un alito sgradevole e con il tempo può portare alla peri-implantite con gravi conseguenze e possibile perdita dei impianti. Quanto descritto è un problema molto frequente che riscontrano le persone che portano la protesi Toronto ed è un problema molto difficile da risolvere. Per questo motivo, anche se molti dentisti attirano i pazienti con queste protesi per motivi economici, noi queste protesi non le proponiamo. Preferiamo non fare questi interventi sapendo che il paziente tra qualche anno si potrà trovare in grossi problemi.
Le alternative possono essere due:
Nel caso quando il paziente ha dello spessore osseo che permette di fare 6-8 impianti ed economicamente può sostenere il costo di una protesi fissa in porcellana, allora offriamo questa soluzione come soluzione migliore.
Comunque, è da comprendere che sostenere un costo di 6-8000 €uro/arcata per fare una protesi in porcellana spesso è proibitivo per molte persone e proprio per questo motivo abbiamo studiato una soluzione economica, anche meno costosa della protesi Toronto che è assolutamente migliore di questa: la protesi semi-mobile su impianti.
Questa è molto simile alle protesi Toronto ma con una molto importante differenza: non viene fissata da parte del dentista nella bocca con delle viti ma viene collegata con dei attacchi speciali che permettono anche al paziente a toglierla dalla bocca e poi rimetterla. In questo modo il paziente a fine giornata la toglie, pulisce tutto il cibo che poteva infiltrarsi sotto la gengiva artificiale e poi facilmente la rimette nella bocca. Questa poi sta fissa grazie a questi attacchi speciali che fanno parte dei impianti.
Questo tipo di protesi richiede di fare nell'arcata superiore 4 impianti (e tutto in totale viene a costare 3210,00 €uro) mentre nell'arcata inferiore bastano 3 impianti (costo totale, impianti, attacchi e protesi: 2570,00 €uro).

Un’altra cosa che attira i pazienti a fare le protesi Toronto è il carico immediato che da alcuni dentisti viene proposto. Al paziente viene offerto di avere dei nuovi denti in 24 – 48 ore che senz'altro sembra una ottima cosa. Purtroppo le cose fatte in modo veloce spesso possono avere anche una durata molto ridotta. Ora spiego le nostre motivazioni perché non facciamo il carico immediato:
L’impianto end-osseo è una vite in titanio che viene inserito nell'osso (mascella o mandibola). Questo per avere la giusta resistenza, una volta che viene inserito nel’osso deve osteointegrare, cioè deve passare del tempo per fare guarire l'osso attorno l'impianto a renderlo robusto. Questo periodo dura di solito da 3-6 mesi. In questo periodo è meglio che l’impianto non sia sollecitato dalle forze di masticazione che possono compromettere la giusta osteointegrazione. Perciò, se vogliamo fare le cose per bene, allora l’impianto quando viene inserito, su questo non viene subito montata la protesi, ma viene lasciato a guarire per un periodo di 3 o più mesi (dipende quanto dal caso) e solo dopo che finisce questo periodo di osteointegrazione, si procede con la preparazione della protesi definitiva.
Comunque in questo periodo il paziente non sta senza i denti ma se aveva già da prima una protesi mobile, continua ad usare quella o altrimenti al paziente viene preparata una protesi mobile provvisoria (questa costa 280,00 €uro/arcata).



diagnosi dentaria

otturazioni estetiche

impianto dentale

rialzo del seno mascellare

protesi dentaria

protesi dentaria

chirurgia orale

endodonzia cura canalare

all on 4

implantologia a carico immediato - nuovi denti in 24h

sbiancamento dentale